FISCO. Consiglio Ecofin chiude procedura di infrazione per l’eccessivo deficit italiano

Il Consiglio Ecofin ha chiuso oggi la procedura di infrazione per deficit eccessivo aperta nei confronti dell’Italia a luglio 2005. Nel 2003 e nel 2004, infatti, il deficit pubblico italiano era stato del 3,5%, quindi al di sopra del limite massimo del 3%. Nel 2005 il debito ha raggiunto il 4,2% del Pil, per scendere al 3,4% nel 2006 fino all’1,9% nel 2007. "L’Italia – si legge nella decisione dell’Ecofin – ha riportato il deficit pubblico sotto il tetto del 3% in maniera credibile e sostenibile". Il debito pubblico italiano resta comunque "il più elevato tra gli Stati membri dell’Ue". Nella decisione odierna l’Ecofin ha abrogato anche le procedure di infrazione per l’eccessivo deficit di Repubblica Ceca, Portogallo e Slovacchia.

Comments are closed.