FISCO. Consumatori: le tasse si sono ridotte per gli evasori, per chi paga ricadute di 1700 euro

In Italia le tasse si sono ridotte, eccome: ma solo per gli evasori, per gli anti-italiani, per tutti coloro che hanno usufruito dello scudo fiscale. Tutti gli altri, le famiglie che pagano regolarmente le tasse e dunque pagano i servizi erogati anche agli evasori fiscali, hanno avuto un ricarico stimato in 1739 euro a famiglia. È quanto denunciano oggi Federconsumatori e Adusbef: "Non è vero che in Italia non si siano ridotte le tasse. Per 200.000 cittadini, veri e propri anti-italiani e veri e propri clandestini, a cui bisognerebbe applicare le relative norme penali, ciò è avvenuto, ed in maniera consistente. Infatti, gli evasori, che in media hanno usufruito dello scudo fiscale per circa 500mila euro ciascuno (per uno scudo complessivo di 100 miliardi di euro), hanno pagato solo il 5%, anziché il 45% del dovuto, con uno sconto, quindi, di 200 mila euro ognuno". E se si dovessero calcolare le ricadute sulle famiglie in regola con i pagamenti anche degli scudi fiscali del 2002-2003, queste salirebbero a ben 2660 euro a famiglia.

"A quando – si chiedono i presidenti Federconsumatori e Adusbef, Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti – un riequilibrio equitativo, attraverso un processo di detassazione per le famiglie a reddito fisso, per 1200 euro all’anno, come chiediamo da tempo immemorabile?".

Comments are closed.