FISCO. Contribuenti.it: redditometro, 1 italiano su 4 non è in linea con Amministrazione finanziaria

"Tre contribuenti su quattro non risultano congrui al redditometro, cioè non rispetterebbero quanto richiesto dall’Amministrazione finanziaria in termini di reddito imponibile e conseguentemente di tasse da versare all’erario. Applicando il metodo di accertamento sintetico denominato "redditometro", che ricostruisce il reddito attraverso i consumi ed il tenore di vita, solo 1 italiano su 4 risulterebbe in linea con le pretese del fisco". È quanto sostiene Contribuenti.it. sottolineando che per l’anno d’imposta 2008 i non congrui erano il 74,6%; si stima che alla fine del 2010 arriveranno all’ 83,3%.

Intanto nei primi 9 mesi dell’anno l’evasione fiscale in Italia è aumentata del 9,2%: il Bel Paese raggiunge il primo posto in Europa per diffusione di tale fenomeno, che in termini di imposte sottratte all’erario si aggira intorno ai 156 miliardi di euro l’anno. Afferma il presidente di Contribuenti.it Vittorio Carlomagno: "Per combattere l’evasione fiscale bisogna ridurre le attuali aliquote fiscali di almeno 5 punti, migliorare la qualità dei servizi pubblici offerti eliminando gli sprechi di denaro pubblico e riformare il fisco sulla tax compliance. Serve archiviare al più presto e per sempre la stagione degli scudi fiscali e dei condoni che hanno arricchito i grandi evasori, incentivando il personale dell’amministrazione finanziaria con premi specifici ogni qual volta riescono a recuperare imponibile sottratto al fisco da parte delle grandi imprese".

Comments are closed.