FISCO. Corte dei Conti: “Bene controlli anti evasori”

Esito positivo per la maggior parte dei controlli effettuati nel 2005 dagli ispettori dell’Agenzia delle Entrate: il 92% di essi si è conclusa con l’individuazione di imposte evase. Ad affermarlo é la Corte dei Conti nel capitolo dedicato al ministero dell’Economia nell’esame del rendiconto generale dello Stato. Dal documento emerge anche che sono aumentati del 62% gli incassi di imposte evase realizzati attraverso il pignoramento e la vendita immobiliari. Arrivano così i primi benefici della nascita di Riscossione spa, la nuova società alla quale partecipano Agenzia delle Entrate, Inps e gli istituti di credito che finora hanno gestito l’attività di incasso degli importi accertati.

Infine, sono quasi 60.000 gli immobili ai quali l’Agenzia del Territorio ha aumentato nel 2005 la rendita catastale. A rivelare il dato è la Corte dei Conti nel capitolo sul rendiconto generale dello Stato dedicato al ministero dell’ Economia. I magistrati contabili, facendo riferimento alle novità in materia di classamento degli immobili e di calcolo degli estimi, affermano che "va positivamente sottolineata l’ effettuazione di oltre 175.000 controlli tramite sopralluogo, che hanno dato luogo a quasi 60.000 variazioni di rendita".

Comments are closed.