FISCO. Equitalia, Adiconsum minaccia class action

Adiconsum chiede a Equitalia un incontro urgente perché per i debiti erariali fino a 8 mila euro non è più prevista per legge l’iscrizione ipotecaria. Ma Equitalia non rispetta tutto questo. "Per i debiti fino agli 8.000 euro dei consumatori nei confronti dello Stato, Equitalia non deve più procedere all’iscrizione ipotecaria. Lo stabilisce la legge e lo ribadisce una sentenza delle Sezioni Unite della Suprema Corte – afferma Adiconsum – Equitalia, però, avvalendosi di un parere pro-veritate, continua a provvedere all’iscrizione ipotecaria, salvo poi chiedere al contribuente il rimborso spese e per l’iscrizione e per l’eventuale cancellazione".

L’associazione considera questa interpretazione "illegittima e vessatoria". Commenta il segretario nazionale Pietro Giordano: "Che senso ha l’iscrizione dell’ipoteca per crediti sotto gli 8mila euro, visto che non si può procedere con l’espropriazione, se non quella di "lucrare" sui consumatori?". L’associazione chiede dunque un incontro urgente e, in mancanza di risposte, attiverà una class action contro la pubblica amministrazione che ha dato in concessione la riscossione dei debiti erariali e contro la stessa Concessionaria.

Comments are closed.