FISCO. Federcontribuenti: Equitalia deve fornire dati sulle misure cautelari

Continua la diatriba tra Federcontribuenti ed Equitalia. Qualche giorno fa Federcontribuenti ha denunciato, nel suo primo rapporto sullo stato della riscossione in Italia curato dal suo Centro Studi Nazionale, che la metà delle ipoteche sugli immobili degli italiani riguarda debiti inferiori ad 8.000 euro nonostante la Cassazione abbia sancito il principio della non ipotecabilità degli immobili per debiti inferiori a tale importo. Poi ci sono le "cartelle pazze": fra tasse locali e imposte nazionali, secondo Federcontribuenti almeno tre milioni di iscrizioni a ruolo non sono dovute, in quanto si tratta di somme già pagate o addirittura non dovute dai contribuenti.

Equitalia ha risposto minacciando un’azione legale contro Federcontribuenti per la diffusione di dati inventati ed allarmistici.

Federcontribuenti continua a chiedere ad Equitalia di fornire i dati sulle misure cautelari, invece che minacciare azioni legali.

Comments are closed.