FISCO. ICI: domani ultimo giorno di pagamento

Scade domani, 16 giugno, il termine per pagare la prima rata dell’imposta comunale sugli immobili (ICI) dovuta per il 2009. L’imposta è dovuta solo per gli immobili abitativi diversi da quelli adibiti ad abitazione principale e per particolari categorie di immobili. Lo segnala la Confedilizia, ricordando che l’abolizione dell’imposta per le "prime case" è dello scorso anno. Restano soggette all’imposta – anche se adibite ad abitazione principale – le unità immobiliari di categoria catastale A/1 ("Abitazioni di tipo si-gnorile"), A/8 ("Abitazioni in ville") e A/9 ("Castelli, palazzi di eminenti pregi artistici o storici").

L’imposta si determina applicando alla base imponibile le aliquote e le detrazioni stabilite annualmente – per le singole fattispecie – dal Comune. Il versamento dell’Ici dovuta per l’intero anno è effettuato in due rate: la prima, appunto entro il 16 giugno, pari al 50% dell’imposta dovuta calcolata sulla base di aliquote e detrazioni del 2008; la seconda, dall’1 al 16 dicembre, a saldo dell’imposta dovuta per l’intero anno, applicando aliquote e detrazioni del 2009 ed eseguendo il conguaglio con quanto versato a titolo di acconto. È possibile scegliere di versare l’imposta per tutto l’anno in unica soluzione, entro il 16 giugno, ma in questo caso devono essere applicate aliquote e detrazioni valide per il 2009.

Il pagamento dell’Ici può essere effettuato con il modello F24 (presso le banche convenzionate; presso gli uffici postali; al concessionario della riscossione; per via telematica) o tramite conto corrente postale (presso gli uffici postali; presso le banche convenzionate; al concessionario della riscossione; tramite il servizio telematico gestito dalle Poste).

Sul sito Internet della Confedilizia è possibile trovare – oltre ad una guida pratica al pagamento dell’Ici – un programma per il calcolo on-line dell’imposta.

 

 

Comments are closed.