FISCO. Il nuovo modello 730 sul sito dell’Agenzia delle Entrate

E’ a disposizione on line, sul sito dell’Agenzia delle Entrate, per 13 milioni di contribuenti italiani, la versione definitiva del modello 730 per la dichiarazione dei redditi del 2008. La nuova versione semplificata presenta le seguenti novità:

  • la possibilità per i nuclei familiari a basso reddito di chiedere il "bonus straordinario", meglio conosciuto come bonus famiglia;
  • l’aumento del limite di detraibilità per interessi passivi su mutui;
  • la detrazione d’imposta del 19 per cento per le spese di acquisto degli abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico;
  • l’inclusione del comune di residenza tra i possibili beneficiari del cinque per mille dell’Irpef;
  • la possibilità di optare per una differente modalità di tassazione dei compensi percepiti per lavoro straordinario;
  • la detrazione del 19 per cento riconosciuta agli studenti universitari fuori sede anche nel caso in cui le spese sono sostenute per canoni relativi a contratti di ospitalità;
  • la possibilità per i docenti di fruire della detrazione del 19 per cento per le spese di formazione e autoaggiornamento;
  • la detrazione del 19 per cento sui contributi versati per il riscatto del corso di laurea dei familiari fiscalmente a carico.

Inoltre anche per il 2009 sono state prorogate:

  • le detrazioni per le spese di riqualificazione energetica e di ristrutturazione edilizia, rispettivamente pari al 55 e al 36 per cento;
  • la detrazione del 20 per cento per la sostituzione di frigoriferi e congelatori e per l’acquisto di motori ad elevata efficienza e di variatori di velocità;
  • la detrazione del 19 per cento per le spese sostenute dai genitori per la frequenza di asili nido.

I contribuenti potranno anche restituire, se indebitamente fruiti, sia il "bonus fiscale", relativo all’anno 2006, sia il "bonus straordinario" relativo all’anno 2007 o 2008 previsto per i nuclei familiari a basso reddito.

Il modello 730 può essere utilizzato per dichiarare i seguenti tipi di reddito posseduti nel 2008:

  • di lavoro dipendente e assimilati
  • dei terreni e dei fabbricati
  • di capitale
  • di lavoro autonomo per i quali non è richiesta la partita Iva
  • alcuni dei redditi diversi
  • alcuni dei redditi assoggettabili a tassazione separata

Comments are closed.