FISCO. Istat: nel 2006 circa 41 mld di euro di gettito derivanti dalle imposte ambientali

Ammonta a circa 41 miliardi di euro il gettito fiscale del 2006 derivante dalle imposte ambientali: il 2% in più rispetto all’anno precedente. Lo rileva l’Istat che ha pubblicato oggi la serie storica degli aggregati relativi alle imposte ambientali in Italia.

I 41 miliardi prelevati nel 2006 rappresentano il 7% delle entrate totali delle pubbliche amministrazioni e il 3% del Pil. Si tratta soprattutto di imposte sull’energia, ovvero sui consumi di carbone, sull’elettricità e sul GPL. Queste nel 2006 ammontavano a circa 32 miliardi di euro, il 78% del totale. L’altra componente significativa è rappresentata dalle imposte sui trasporti (automobilistiche pagate dalle famiglie e dalle imprese, l’imposta relativa al Pubblico Registro Automobilistico (PRA) e l’imposta sulle assicurazioni relative alla RC auto) con un ammontare pari a circa 8,5 miliardi di euro e una percentuale pari al 21% del gettito totale delle imposte ambientali.

A livello europeo gli ultimi dati disponibili riguardano il 2004: in questo anno , il gettito totale delle imposte ambientali ammontava nell’insieme dei paesi della Ue15 a più di 260 miliardi di euro, pari a circa il 6,7% delle entrate totali delle Pubbliche Amministrazioni da imposte e contributi sociali e il 2,7 % del Pil. Sul totale del gettito delle imposte ambientali nella Ue, le imposte italiane rappresentavano una quota pari al 15% circa.

Comments are closed.