FISCO. L’Agenzia delle Entrate promuove i servizi on line con la campagna “Prova a scegliere”

"Prova a scegliere" è lo slogan con cui l’Agenzia delle Entrate si rivolge ai contribuenti per invitarli a sperimentare i servizi on-line al fine di promuovere il fisco telematico. L’istituto ha lanciato una campagna ad hoc per l’occasione con manifesti affissi sugli autobus per due settimane nel mese di dicembre nel periodo compreso tra l’11 e il 26. Le città coinvolte sono Milano, Torino, Genova, Bologna, Firenze, Roma, Bari e Palermo. strade della capitale sono ben 100 i veicoli che ospiteranno i manifesti della campagna.

Trasmettere le dichiarazioni dei redditi, effettuare i versamenti, richiedere eventuali rimborsi o registrare contratti attraverso il sito Internet www.agenziaentrate.gov.it è semplice e vantaggioso – spiega in una nota l’Agenzia – sia per i contribuenti che per il Fisco. Infatti, compilare e inviare la dichiarazione dei redditi da casa utilizzando il proprio pc e assolvere altri adempimenti fiscali lasciando scorrere il mouse consente certamente un considerevole risparmio di tempo. Peraltro, l’Amministrazione fiscale, grazie all’uso della Rete da parte dei contribuenti, snellisce le procedure e riduce il numero dei documenti cartacei, i costi relativi all’acquisizione dei dati e l’affluenza ai front-office degli uffici locali.

Gli accessi registrati fino ad oggi sul sito dell’Agenzia delle Entrate sono stati ben 45 milioni. Riguardo la platea dei contribuenti che utilizzano assiduamente il fisco telematico, 182mila sono gli utenti professionali registrati su Entratel, mentre 428mila sono quelli che navigano su Fisconline. Oltre 25 milioni sono stati i versamenti F24 on line nel 2007. Le richieste di duplicato di codice fiscale e tessera sanitaria, strumenti oramai d’uso comune nella quotidianità, sono stati complessivamente 255mila nell’anno in corso. A questi vanno poi aggiunte le operazioni inerenti i contratti di locazione che, nel loro insieme, hanno superato il milione di documenti inviati in versione byte. Passando alle dichiarazioni dei redditi, che interessano invariabilmente tutti contribuenti, l’aggregato totale ha oltrepassato nel 2007 i 30 milioni di modelli trasmessi.

Comments are closed.