FISCO. Maga friulana non emette fatture. Truffa di 500mila euro ai danni dello Stato

Scoperta una truffa di 500mila euro ai danni del fisco. La Guardia di Finanza di Pordenone è riuscita a incastrare una maga residente in Friuli, che praticava la professione di chiromante, in possesso di attestato di specializzazione in cartomanzia, che al termine delle sue prestazioni non rilasciava alcuna fattura. Le Fiamme Gialle hanno accertato che il tenore di vita della maga, non corrispondeva ai modesti redditi dichiarati allo Stato. Ora la veggente dovrà versare nelle casse dell’erario quanto sottratto a tassazione in materia di imposte sui redditi e di Iva e a ciò si aggiungerà un’ingente sanzione amministrativa.

Purtroppo i clienti della maga erano numerosi e di ogni classe sociale. Stando a recenti stime ogni giorno circa il 15% della popolazione italiana, di età varia e di diversa estrazione sociale, si rivolge a "maghi" ed operatori esoterici con la speranza di risolvere problemi affettivi o di salute, per chiedere protezione o per superare le difficoltà quotidiane. Il giro d’affari annuo stimato si avvicinerebbe ai 6 miliardi di euro, per la maggior parte sottratto ad ogni forma di imposizione fiscale. L’area friulana non fa certo eccezione, visto che il 42% di questi ‘operatori’, contrariamente ai luoghi comuni, opera nel Nord Italia.

Comments are closed.