FISCO. Movimento Consumatori invita i cittadini a denunciare le “cartelle pazze”

Fermi sulle macchine mai notificati ai diretti interessati che circolano con le loro automobili prive della copertura assicurativa. Accade a Roma dove diversi utenti si sono rivolti al Movimento Consumatori per segnalare l’accaduto. "Con il medesimo criterio della mancata applicazione delle norme e senza un’attenta verifica dell’esistenza o meno del credito, la Equitalia Gerit SpA – spiega Laila Perciballi legale di MC Roma – sta ipotecando a pioggia centinaia di case senza neppure rispettare, tra le tante norme violate, il limite normativo di 8.000 euro, previsto dall’art. 76 del D.P.R. n. 602/1973".

"Chi si ritrova la casa pignorata per poco più di mille euro rischia di vedersi chiudere il fido in banca – continua la Perciballi – di non poter chiedere mutui o prestiti, di non poter vendere l’ immobile e di perdere affari in corso; così finisce con il pagare per sfinimento, anche se ha ragione e lo ha già dimostrato vincendo il ricorso".

Il Movimento Consumatori ha già denunciato gli illeciti comportamenti alla Equitalia Gerit SpA senza ricevere risposta. "A questo punto – spiega l’avvocato – rinnoveremo la diffida e, se necessario, daremo impulso all’azione inibitoria innanzi ai competenti organi di giustizia".

Il Movimento Consumatori invita tutti i contribuenti che hanno ricevuto cartelle pazze, illegittime iscrizioni di fermi o di ipoteca a contattare l’associazione per la tutela dei propri diritti. L’Associazione, inoltre, ricorda di non buttare alcun foglio del provvedimento notificato e di conservare la busta contenente il timbro postale, e di affrettarsi ad impugnare il provvedimento ritenuto illegittimo perché in alcuni casi il termine è di appena 20 giorni.
.
MC Roma Sportello di via Campanella, 41 (tel. 06 39735013roma@movimentoconsumatori.it ) è a disposizione degli utenti per assisterli nella presentazione di eventuali ricorsi.

Comments are closed.