FORMAZIONE. Dal 28 febbraio al 2 marzo la terza Winter School della Fondazione Mezzogiorno Europa

Prenderà il via a Napoli il 28 febbraio la terza Winter School di formazione "Una nuova Comunicazione Istituzionale per il Mezzogiorno in Europa", organizzata dalla Fondazione Mezzogiorno Europa, presieduta da Andrea Geremicca. L’iniziativa raccoglie l’eredità politico culturale e il bagaglio di esperienze e competenze del "Centro Mezzogiorno Europa", fondato nel 1999 dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.Settanta iscritti provenienti da 18 città italiane e straniere, trentatre relatori: sono questi i numeri della Winter School, che si concluderà il 2 marzo e si svolgerà nella Sala convegni dell’Hotel San Germano. La scuola di formazione coinvolgerà ricercatori universitari, dirigenti politici ed amministratori, esponenti di Governo, deputati europei, selezionati tra le centinaia di domande di iscrizione arrivate.

"L’ambizione di questa Winter School – ha dichiarato Andrea Geremicca, Presidente della Fondazione Mezzogiorno Europa – è di porre al centro delle politiche europee e meridionaliste la comunicazione istituzionale non come mero elemento di ‘comunicazione unidirezionale, ma come strumento di confronto e partecipazione, interattivo e creativo. Le numerosissime domande di partecipazione dimostrano quanto sia sentito nei giovani il bisogno di buona comunicazione delle istituzioni".

Alla quattro giorni, che si terrà nella Sala convegni dell’Hotel San Germano (Via Beccadelli, 41 – Agnano) e aprirà alle 16.30 di giovedì 28 febbraio, partecipano tra i trentatre relatori Clara Albani (Direttrice dell’Ufficio di Informazione per l’Italia del Parlamento Europeo), Lelio Alfonso (Responsabile per la Comunicazione della Presidenza del Consiglio di Ministri), Piervigilio Dastoli (Direttore della Rappresentanza in Italia della Commissione europea), Daniele Fortini (Presidente Nazionale di Federambiente) Nicola Mazzocca (Assessore alla Ricerca e all’Università della Regione Campania), Massimo Milone (Presidente dell’Unione Cattolica Stampa Italiana), Corradino Mineo (Direttore di RaiNews 24), Giovanni Minoli (Direttore di RAI Educational), Luigi Nicolais (Ministro per le Riforme e le Innovazioni nella Pubblica Amministrazione), Paolo Peluffo (Capo Dipartimento Informazione ed Editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri), Gianni Pittella (Parlamentare europeo), Alessandro Rovinetti (Segretario Generale dell’Associazione Nazionale Comunicazione pubblica e istituzionale) e Claudio Velardi (neo assessore al turismo delle Regione Campania e Presidente di Sherpa TV).

Altrettanto fitto è l’elenco delle partnership strette per questa terza edizione delle Scuole di formazione della Fondazione Mezzogiorno Europa. Ai patrocini della Rappresentanza in Italia della Commissione europea, del Dipartimento per l’Informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri, della Regione Campania, della Provincia di Napoli e del Comune di Napoli si aggiungono infatti le collaborazioni con l’Associazione nazionale Comunicazione Pubblica, l’Unione Industriali di Napoli e il Dipartimento di Scienze della Comunicazione dell’ Università degli Studi di Salerno e sponsor come Accenture, CSA, Ecosfera, Obiettivo lavoro, RSO e Synergia.

Per informazioni sulla quattro giorni contattare telefonicamente (081.2471196) Cetti Captano, Responsabile organizzazione della Fondazione Mezzogiorno Europa o Luisa Pezone (Segreteria).
Per ragioni organizzative è necessario inviare via email a robertorace@yahoo.it entro le 17 di domani 27 febbraio i nomi dei giornalisti che seguiranno l’evento nei quattro giorni.

Comments are closed.