FORMAZIONE. No a equipollenza scienze motorie e fisioterapia: concordi Patta e Dalla Chiesa

Il Sottosegretario alla Salute, Gian Paolo Patta, e il Sottosegretario all’Università e alla Ricerca, Nando Dalla Chiesa, hanno affrontato la questione dell’equipollenza tra la Laurea in Scienze motorie e quella in Fisioterapia, disciplinata dall’art. 1-septies della Legge n. 27 del 3 febbraio 2006. I due sottosegretari, dopo aver esaminato le reali conseguenze della Legge osservando che è la prima volta che due percorsi accademici – uno sanitario e uno non sanitario – vengono resi equipollenti da un provvedimento normativo, concordano nell’abrogazione dell’articolo.

Oltretutto – spiegano i due sottosegretari – la laurea in Fisioterapia è direttamente abilitante all’esercizio della professione sanitaria di Fisioterapista e una equipollenza ex lege non garantirebbe un’adeguata preparazione professionale con dirette conseguenze sulla salute dei cittadini. Va rilevato, inoltre che i contenuti didattici del corso di laurea in scienze motorie non sono stati elaborati in osservanza del profilo professionale sanitario del Fisioterapista e, dunque, assolutamente carenti dal punto di vista clinico e, soprattutto, per quanto attiene al tirocinio professionalizzante che risulta essere fondamentale nella formazione degli operatori sanitari .

 

Comments are closed.