FORUM P.A. Premiata la Pubblica Amministrazione accessibile

Un software per computer palmari rivolto ai non udenti. Una piattaforma di e-learning multilingue. Una Carta Nazionale scritta in braille. Un servizio multimediale cittadino. Sono questi i progetti per la Pubblica Amministrazione accessibile premiati oggi al Forum P.A.: vincitori del premio "P.A. Aperta" sono stati l’Università di Trieste, l’Università di Siena, il Ministero del Lavoro e il Comune di Torino. Il premio, giunto alla quarta edizione, è rivolto alle iniziative messe in atto dalla Pubblica Amministrazione per l’inclusione sociale. Quest’anno sono stati 144 i progetti presentati da enti pubblici, istituzioni e università: il 47% proveniente dal centro Italia, il 27% da nord e il 26% dal sud e dalle isole.

Le categorie in concorso sono quattro e sono dedicate alla scolarizzazione delle categorie svantaggiate attraverso le tecnologie ICT, all’integrazione sociale attraverso ICT, a favorire l’accesso al lavoro pubblico e l’inserimento ottimale delle persone con disabilità e alla promozione di soluzioni innovative per l’accessibilità ai siti e ai servizi online della Pubblica Amministrazione.

Nella sezione dedicata alla scolarizzazione, vincitore assoluto è stato il progetto ISCELS – Italian-Slovenian Cooperative E-learning Space dell’Università di Trieste. Si tratta di una piattaforma di e-learning multilingue per le aree di confine italo-slovena, a forte connotazione multiculturale, che ha l’obiettivo di favorire l’integrazione attraverso l’uso di mezzi di comunicazione innovativi, che prestano attenzione, dal punto di vista tecnologico e metodologico, alla fruibilità da parte dei diversamente abili.

Nella sezione dedicata all’integrazione sociale il vincitore assoluto è l’Università di Siena con il progetto BlueSign Translator. Il progetto, messo a punto e già in parte realizzato dalla Facoltà di Ingegneria, è rivolto ai non udenti per migliorare la comunicazione in ogni contesto sociale. Si tratta di un software per computer palmari che è in grado di tradurre sul display il testo da lingua italiana ai gesti in lingua italiana dei segni.

Il Ministero del Lavoro, area lavoro e inclusione sociale, ha vinto il premio assoluto della sezione dedicata all’accesso al lavoro pubblico con il progetto "ICF e Politiche del Lavoro". L’iniziativa, rivolta soprattutto a utenti non vedenti, ha realizzato una Carta Nazionale dei Servizi in braille applicandola principalmente alla diffusione della Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, denominata ICF, e alla filiera dei servizi di collocamento.

Il Piemonte si è aggiudicato il premio nella sezione dedicata all’accessibilità ai siti e ai servizi online con il progetto "Torino Espresso", presentato dal Comune di Torino. Si tratta di un progetto multimediale che permette di aggregare le notizie giornaliere della città, dai trasporti al traffico, dall’ambiente ai concerti, provenienti da diverse fonti informative, in un unico contenitore a disposizione degli utenti.

Il Premio è promosso dal Forum P.A., dalla Commissione interministeriale permanente per le tecnologie dell’informazione e della comunicazione a favore della categorie svantaggiate e dal CNIPA, con il patrocinio del Ministero per l’Innovazione e le Tecnologie.

Comments are closed.