FORUM P.A. Presto la Rete anti-discriminazione

Omosessualità, transessualità e diversità di genere: la proposta che collegherà Pubblica Amministrazione e pari opportunità plurali si chiamerà Red. Si tratta della Rete anti-discriminazione fra Comuni, Province e Regioni Italiane che è stata annunciata oggi al Forum P.A. da Mariella Gramaglia, Assessore alle Politiche per la Semplificazione, la Comunicazione e le Pari Opportunità del Comune di Roma, e da Santina Vinciguerra, Assessore all’Istruzione, Pari Opportunità e Politiche di Genere del Comune di Torino. L’incontro "Pubblica amministrazione e diversità" che si è svolto oggi rappresenta l’ideale prosecuzione di quello analogo che si è svolto a Bologna lo scorso novembre e avrà a sua volta un seguito ideale in quello previsto a Torino il prossimo giugno in occasione del Pride Nazionale.

"È una proposta nuova e interessante per i comuni italiani – ha detto Mariella Gramaglia – È una scelta di dialogo con le altre amministrazioni. Intendiamo farci promotori a livello nazionale di riflessioni e azioni che riguardino l’identità sessuale e che coinvolgano la cittadinanza attiva che si è espressa in tante forme associative, da Arcigay ad ArciLesbica ad Arcitrans. Riteniamo importante che queste esperienze vengano conosciute, che stabiliscano forme di partenariato e dialogo con i Comuni, non solo per un dialogo culturale e politico ma anche per avere azioni concrete contro l’omofobia. L’idea è chiamare questa rete Red, Rete anti-discriminazione". L’idea, ha annunciato Gramaglia, è di dar vita formalmente alla Rete a Torino il 16 giugno prossimo.

L’Assessore ha inoltre ricordato gli interventi attuati dal Comune di Roma: una campagna informativa concordata con il Tavolo per l’orientamento sessuale e l’identità di genere, chiamata "Le differenze sono normali, i pregiudizi no" e diretta all’intera cittadinanza; la formazione di 50 dipendenti comunali sui diritti omosessuali e la battaglia contro le discriminazioni; il telefono di counseling e orientamento "GayHelpLine".

Comments are closed.