FORUM P.A. Roma, il difensore civico: il giusto peso a diritti e domande dei cittadini

"Difensore civico è il difensore del cittadino, amico della cittadinanza, ma anche delle amministrazioni pubbliche". Con queste parole Ottavio Marotta, Difensore Civico del Comune di Roma apre i lavori del convegno dal titolo: " Il difensore civico. Il giusto peso a diritti e domande dei cittadini". Quest’anno al Forum P.A Marotta è l’unica presenza di tutte le amministrazioni locali e con il quale nella giornata odierna si fa il punto sull’attività e il ruolo del Difensore civico nella società. "In questi anni di lavoro molteplici sono state le lamentele giunte all’ufficio del Comune capitolino e molti sono stati i casi risolti: nel 2005 – sottolinea il difensore – i casi segnalati sono stati 3628 e hanno riguardato la pulizia, il decoro, casa, multe e circolazione stradale. Il 93% dei romani conosce l’esistenza della figura, e il 90% di essi è a conoscenza delle sue funzioni. Un risultato importante – conclude Marotta – che dimostra la legittimità della figura".

Al convegno interviene Giuseppe Scaramazza, segretario regionale di Cittadinanzattiva che sostiene "E’ necessaria l’elezione diretta del difensore civico per rafforzare il ruolo che assume per la cittadinanza civile".

Alfonso Celotto, ordinario di diritto costituzionale presso l’Università di Roma Tre invece precisa: "E’ necessario portare avanti il disegno di legge quadro che prevede il completamento in Italia della rete dei difensori civici nelle amministrazioni locali". "Inoltre, prosegue Celotto, l’Italia è l’unico Paese europeo che non ha la figura del difensore civico nazionale, bisogna colmare anche questo gap".

Segue l’intervento di Federico Tedeschini, ordinario di diritto amministrativo presso l’Università La Sapienza che si sofferma sui poteri della figura del difensore civico: " E’ necessario modificare il tessuto normativo, che non permette di regolare le controversie tra privati, intervenire nelle scelte politiche dell’amministrazione , riformare atti dell’amministrazione o rappresentare il cittadino in giudizio".

Conclude i lavori Mariella Gramaglia; l’ assessore alla semplificazione del Comune di Roma riassume il valore della figura: "Il difensore civico si colloca come rivoluzione generale dell’amministrazione locale. La funzione di comunicazione e di trasparenza sono proprie e attinenti al suo ruolo e ai suoi compiti di controllo che deve esercitare non solo per la tutela dei cittadini, ma anche di verifica nei riguardi della P.A.".

Comments are closed.