FORUM PA. Guadagnare salute con il movimento. Ecco il progetto del Formez

L’attività fisica non è solo un momento ricreativo, ma uno strumento di promozione della salute. E’ questa l’idea portata avanti dal progetto proposto dal Formez "La salute nel movimento" che vuol favorire l’attività fisica nell’ambiente urbano e domestico e per tutte le fasce sociali, dai giovani agli anziani, senza escludere le persone disabili. Da qui l’idea di sport come momento di aggregazione sociale, nonché come attività formativa ed educativa dell’individuo nell’apprendimento dei principi dell’uguaglianza e del rispetto delle diversità.

L’inattività fisica, infatti, resta uno dei 4 fattori principali di rischio, insieme a fumo, alcol e alimentazione scorretta, responsabili, da soli, del 60% della perdita di anni di vitain buona salute, in Europa e in Italia (dati OCSE).

La novità del progetto "La salute in movimento" sta nella multisettorialità dell’approccio, perché senza il coinvolgimento di tutti gli attori, dalle amministrazioni comunali alle associazioni, dai centri sportivi alle figure professionali, non si riesce ad imporre questo modello come strumento di vera promozione di benessere fisico e mentale. L’ambiente urbano e domestico può facilitare una vita attiva e la qualità dell’ambiente del quartiere influisce sull’opportunità e la volontà dei residenti di utilizzare gli spazi comuni per l’attività fisica. Sicurezza e protezione dovrebbero essere assicurate; l’adeguamento degli impianti dovrebbe essere facilitato per consentire l’accesso ai soggetti diversamente abili, attraverso l’abbattimento delle barriere architettoniche. Per combattere l’inattività che spesso è causa, soprattutto negli anziani, di diverse patologie il progetto cerca di individuare, insieme alle amministrazioni centrali e agli Enti locali, le strutture e le opportunità offerte dal territorio. Anche i medici di base sono coinvolti perché spesso rappresentano un importante punto di riferimento sulla decisione di iniziare un’attività fisica. Insomma il movimento è uno dei pochi stili di vita positivi rispetto a tanti altri che impongono invece scelte restrittive del tipo "non devi….".

Comments are closed.