FORUM PA. Il Ministro Brunetta annuncia: “Wi-fi per tutti gli studenti entro il 2012”

"Da oggi alle 12 diecimila scuole si potranno prenotare per avere la dotazione wi-fi". Lo ha annunciato il Ministro della Pubblica Amministrazione ed Innovazione, Renato Brunetta, nel corso del convegno d’apertura del Forum PA, che si tiene a Roma fino al 12 maggio 2011. Brunetta ha detto che presto la rete wi-fi raggiungerà tutte le scuole italiane fino a coprire le stesse aule. L’operazione si completerà entro la metà del 2012. Per quest’anno è previsto l’acquisto delle antenne per 5mila istituti e l’anno prossimo per altri 5mila, con un investimento pubblico di 5 milioni di euro per la prima fase.

L’edizione di quest’anno del Forum PA è tutta incentrata sul "fare rete" come scelta irrinunciabile in un momento di crisi per far ripartire il Paese. Proprio sulla riforma come percorso possibile solo con la collaborazione di tutti si è concentrato l’intervento del Ministro Brunetta che ha fatto il punto su questi 3 anni di attività e sui frutti della riforma. "I risultati ottenuti – ha sottolineato il Ministro – non sono frutto del lavoro di una sola persona e neanche di un gruppo. Questo tipo di cambiamento può entrare nella vita quotidiana solo grazie all’interazione della PA con cittadini e imprese che hanno cominciato ad apprezzare i risultati. Il progetto di riforma è diventato un progetto collettivo, per cui anche quando cambierà il governo non si tornerà più indietro".

Sono 3 i pilastri della riforma della pubblica amministrazione: il decreto 150 che riguarda merito, trasparenza, valutazione, azione collettiva e che è in fase di completa implementazione; la digitalizzazione, per cui nell’arco dei prossimi 18 mesi la PA dovrà diventare digitale. A tal proposito Brunetta ha citato l’esempio dei certificati medici digitali; quello della digitalizzazione della giustizia, che entro un anno investirà tutti i 477 tribunali.

L’ultimo pilastro è costituito dalla semplificazione, che ha trovato nel decreto sviluppo un nuovo impulso di accelerazione per quanto riguarda privacy, norme antincendio, appalti e così via. Un processo di semplificazione che, se si guarda a tutto il piano complessivo di riforme, dovrebbe portare a circa 12 miliardi in meno di costi per le famiglie e le imprese. E’ stato esteso anche agli enti locali il piano ‘Moa’ (Misurazione degli Oneri Amministrativi) che punta a ridurre (misurandolo) il carico burocratico per le imprese. Un processo su cui Brunetta ha confermato il suo impegno ad introdurre provvedimenti di semplificazione in tutti i prossimi decreti in fase di approvazione: ad esempio semplificazioni in tema di sicurezza sul lavoro e altre legate allo Small Business Act adottato a livello comunitario. "Il 2012 – ha concluso il Ministro – sarà l’anno della convergenza, in cui si vedranno gli effetti di tutti e tre gli indirizzi".

 

 

Comments are closed.