FORUM PA. Premiate le qualità e le eccellenze

E’ la Direzione didattica di Occhiobello (RO) il primo vincitore del "Premio qualità PPAA" consegnato oggi nel corso del Forum PA a Roma. Il riconoscimento, alla sua seconda edizione, è promosso dal dipartimento della Funzione Pubblica, in collaborazione con il Formez, Confindustria, Associazione Premio Qualità Italia (APQI) e Consiglio Nazionale Consumatori e Utenti (CNCU).

In particolare, il premio è un’iniziativa del "Piano d’azione nazionale per un’amministrazione di qualità", avviato dal dipartimento della Funzione Pubblica, ed è finalizzato a riconoscere e valorizzare, nelle istituzioni pubbliche italiane, l’adozione di modalità di gestione volte all’eccellenza, attraverso la pratica dell’autovalutazione e del miglioramento continuo. Si tratta di "un premio – ha detto Carlo Flamment, Presidente Formez – che rientra nella logica di valorizzazione e misurazione delle buone esperienze della pubblica amministrazione".

"Per rendere trasparente l’attività della PA – ha detto Antonio Naddeo capo dipartimento della Funzione Pubblica – è necessario mettere le amministrazioni in concorrenza tra di loro. Oltre 300 realtà hanno partecipato a questo premio e le finaliste sono state 45". Il Comitato di Premiazione, presieduto dal Capo Dipartimento della Funzione Pubblica e composto da rappresentanti di Confindustria, CNCU – Cittadinanzattiva, Conferenza dei Presidenti delle Regioni, UPI, ANCI e Formez, ha poi selezionato 17 amministrazioni vincitrici.

Il punteggio massimo è stato ottenuto dalla già citata Direzione didattica di Occhiobello (RO). Per la categoria "Amministrazioni generali centrali e periferiche dello Stato" ha ricevuto il premio la Procura di Bolzano, mentre per la sezione "Comuni" tre sono stati i vincitori: i municipi di Bolzano, Firenze e Montebelluna (TV). Le province di Prato e Parma si sono invece distinte nella categoria "Regioni, province e città metropolitante".

Giustino Trincia, vice segretario generale di Cittadinanzattiva, ha consegnato la menzione speciale "CNCU Per la qualità dei servizi dei cittadini" al comune di Bolzano. "Sostenere e diffondere le esperienze di qualità della PA – ha commentato Trincia – è uno dei modi per tutelare i consumatori".

 

Comments are closed.