FORUM PA. Sono ancora pochi i cittadini che usano strumenti web 2.0 nella PA

Il 76% di chi negli ultimi mesi si è collegato al sito web di una pubblica amministrazione lo ha fatto per ricevere informazioni, perché dai siti internet delle PA ci si aspettano solo informazione e trasparenza, non interazione e partecipazione. Questo dato su tutti rispecchia quanto l’Amministrazione 2.0, quella che diffonde strumenti web 2.0 della PA, sia ancora ad uno stadio di sperimentazione limitato ad alcune realtà.

A novembre 2008 il Forum PA ha lanciato il progetto PanelPA: un breve questionario su un tema di volta in volta individuato, inviato, tramite la neglette agli iscritti alla community, che rispondono direttamente on line. Dai risultati di un Panel PA intitolato "Amministrare 2.0, PA e cittadini si incontrano on line?" presentati oggi al Forum PA 2009, che si tiene presso la Fiera di Roma fino al 14 maggio, emerge con evidenza che i cittadini hanno ancora la necessità di vedere esplicitati ancora i bisogni primari della nuova e-democracy, o cittadinanza digitale. Preferiscono essere informati delle attività dei propri amministratori piuttosto che immaginarsi un loro ruolo attivo, mediato dalle tecnologie, nella gestione del proprio territorio di riferimento e dei beni comuni.

Il 52% degli intervistati pensa che l’ostacolo alla diffusione di questi sistemi sia soprattutto una resistenza di tipo culturale. Di fronte alla domanda su quali cambiamenti porterebbe l’adozione di strumenti web 2.0 da parte delle PA solo il 12% ha risposto che i cittadini avrebbero più voce nella gestione della cosa pubblica, mentre il 71% parla soltanto di una maggiore immediatezza nei rapporti cittadino-istituzione.

Comments are closed.