FORUM PA. Sviluppo sostenibile: un pc spento fa risparmiare 235 kg di CO2 l’anno

Un solo pc spento durante la notte fa risparmiare 235 kg di Co2 l’anno. Le tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT), se impiegate bene, possono aiutare nell’adozione di comportamenti rispettosi dell’ambiente, considerando che da un lato contribuiscono esse stesse all’inquinamento, dall’altro rappresentano soluzioni efficaci per una "evoluzione verde", con computer sostenibili e risparmio energetico, e numeri non indifferenti se applicati alla Pubblica Amministrazione. È quanto è emerso durante il convegno "Quanto è verde il mio computer?" nel corso del Forum PA di Roma.

Esiste infatti il "Green Computing", che si occupa dello studio e della pratica del design, della manifattura, dell’uso e dello smaltimento di computer, server e periferiche perché abbiano il minimo impatto sull’ambiente. Secondo Giovanna Sissa, esperta di Information Society, "l’ICT rappresenta un pericolo per l’ambiente: un computer, infatti, consuma energia elettrica pari a 0.65 kWh, 0.35 kWh in stand by, e un server medio produce le stesse emissioni di anidride carbonica di un Suv. Eppure la tecnologia può rappresentare allo stesso tempo uno strumento di sostenibilità: semplicemente spegnendo il pc durante la notte si può risparmiare una quantità di elettricità equivalente a 235 kg di Co2 l’anno".

Per rendere sostenibili le ICT, servono interventi quali lo smaltimento dei rifiuti tecnologici nei centri Raee (Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche) certificati – in Italia sono 65. "C’è poi il polo positivo del rapporto fra ICT e ambiente: le proiezioni al 2020 stimano che l’abbattimento delle emissioni consentito dall’ICT potrebbe essere quattro volte superiore a quello derivante dal settore stesso. Per contribuire ad abbattere il 98% delle emissioni che derivano dagli altri settori, l’ICT può realizzare servizi che rendono varie attività più efficienti, riducendo costi e spostamenti, consentendo la de-materializzazione".

In questo processo, un ruolo può essere svolto proprio dalla Pubblica Amministrazione. Cosa può fare la PA? "Acquistare computer sostenibili – ha detto Giovanna Sissa – e fare attenzione al risparmio energetico in ufficio, prevedendo lo stand-by per le apparecchiature non in funzione sono due passi importanti. Poi gli uffici pubblici potranno adottare un IT management software per spegnere le stampanti o i computer la sera. Se un solo pc spento durante la notte fa risparmiare 235 kg di Co2 l’anno, 500mila computer consentono lo stesso abbattimento di emissioni di 40mila auto in meno sulle strade".

Comments are closed.