Forum P.A.: al Veneto riconoscimento per progetto auto elettriche

Nel corso del Forum nazionale della Pubblica Amministrazione di Roma, nell’ambito del Premio Regionando 2005, è stata conferita una "Menzione di Merito" alla Regione del Veneto in tema di politiche per la sicurezza dei cittadini per il progetto "EcoVenetia". Quest’ultimo mette a disposizione degli utenti dei parcheggi di scambio veneziani 23 quadricicli elettrici per accedere alle zone a traffico limitato, percorrere le corsie riservate e utilizzare gratuitamente i parcheggi di scambio.

Iniziato lo scorso novembre, il progetto "Ecovenetia" si basa su un finanziamento regionale di 170 mila euro per l’acquisto di un primo lotto di 23 microvetture elettriche, che sono state messe a disposizione degli utenti dei parcheggi scambiatori di Mestre per un euro al giorno, nell’ambito di un’iniziativa messa in atto assieme al Comune di Venezia con ASM, Ecoflyner e ATM srl, costruttrice dei quadricicli.

Nello specifico, l’intervento rientra nelle politiche della Regione Veneto attuate per migliorare la mobilità urbana e ridurre l’inquinamento atmosferico dei centri storici, che prevedono contributi economici per l’acquisto di 520 biciclette a pedalata assistita e di autobus dotati di alimentazione alternativa, oltre a piani per una distribuzione alternativa delle merci nelle città e altri interventi tesi alla riduzione delle polveri sottili.

Grazie ad un sistema di traking installato sui veicoli, ‘EcoVenetia’ ha permesso di verificare le percorrenze medie e il consumo di energia, risultato pari a 8,6 Kwh per 100 km, ossia circa 0,83 litri di combustibile tradizionale con un costo di 93 centesimi per ricarica , in termini di energia secondaria da Centrale Elettrica. Le microvetture sono autonome per 30-40 Km, ma tramite la ricarica in una delle stazioni pubbliche presso i parcheggi scambiatori, può essere estesa in un paio d’ore. Con l’adozione di nuovi tipi di batterie, comunque, l’autonomia delle vetture elettriche può salire fino a 70 km senza alcuna ricarica.

L’adesione degli utenti all’iniziativa è stata molto positiva, se pensiamo che nel primo bimestre hanno utilizzato l’80% dei veicoli durante le giornate a targhe alterne e addirittura il 100% nei due bimestri successivi. Nelle giornate di libera circolazione, infine, la percentuale è stata mediamente del 60% nel primo bimestre e 80%nei due successivi. La metà degli utenti percorre circa 30 km, mentre un terzo supera i 50 km di percorrenza.

Comments are closed.