Frode su carne suina. MDC chiede più controlli

"La scoperta da parte della Guardia di Finanza di Bra (Cuneo) di una partita di carne suina non idonea al consumo umano, ci preoccupa. Chiediamo che immediatamente venga accertata l’idoneità di altre partite provenienti dall’imprenditore tedesco indagato, eventualmente già entrate in commercio e utilizzate per la preparazione di altri prodotti alimentari destinati al consumo umano".

Questo il commento dal Dipartimento della Sicurezza Alimentare del Movimento Difesa del Cittadino – che chiede più controlli a monte e l’istituzione dell’agenzia nazionale per la sicurezza alimentare.

Per il Dipartimento MDC cominciano ad essere troppi gli episodi di adulterazione alimentare. Fortunatamente le forze preposte alla repressione riescono a fare un buon lavoro, ma anche questo episodio dimostra come sia facile per operatori scaltri e senza scrupoli infiltrarsi con prodotti a rischio nella filiera agroalimentare.

Ciò avviene purtroppo sempre più spesso in segmenti intermedi della filiera, come dimostra la scoperta di oggi delle 70 tonnellate di cotenne e gelatine non adatte al consumo umano. Negli ultimi mesi ci sono stati altri preoccupanti episodi, come è accaduto per le partite di grano adulterate dell’imprenditore pugliese Casillo e per le uova marce, con muffe e vermi, spacciate per buone a ditte dolciarie da una banda di truffatori.

Comments are closed.