GIUSTIZIA. Adiconsum contro emendamento su bollette

L’emendamento presentato alla X Commissione del Senato da Antonio Paravia prevede che il costo di spedizione delle bollette possa essere caricato sul consumatore, purché indicato esplicitamente in bolletta. È quanto sottolinea Adiconsum, per la quale si avrebbe un aggravio di spesa per le famiglie di circa 25 euro annui. Commenta l’associazione: "Il DPR 633/72 prevede espressamente che le spese relative all’emissione della fattura, nonché per la consegna o spedizione della stessa al destinatario non possano essere addebitate al consumatore, ma che debbano essere a carico di chi spedisce la fattura e ciò a prescindere dal tipo di bene o servizio oggetto della compravendita". Adiconsum "in una lettera inviata al presidente della Commissione Cesare Cursi e ai componenti della stessa chiede di respingere questo emendamento che andrebbe a premiare quelle imprese che oggi non rispettano la legge e ad aggravare le famiglie di circa 25 euro di costo annuo".

Comments are closed.