GIUSTIZIA. Cassazione: i jeans non sono cintura di castità e non impediscono violenza sessuale

I jeans non sono paragonabili a una specie di cintura di castità e non impediscono la violenza sessuale: è quanto stabilisce la Corte di Cassazione nella sentenza 30403, che conferma la condanna nei confronti di un uomo che aveva molestato la figlia adolescente della compagna infilandole le mani sotto i jeans. Nella sentenza la Cassazione scrive infatti che "il fatto che la ragazza indossasse pantaloni di tipo jeans non era ostativo al toccamento interno delle parti intime, essendo possibile farlo penetrando con la mano dentro l’indumento non essendo questo paragonabile ad una specie di cintura di castità".

Comments are closed.