GIUSTIZIA. Cassazione: impiegato di call center ha diritto all’assunzione

L’impiegato in un call center ha diritto a essere inquadrato come lavoratore subordinato. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con la sentenza 9812. Chi lavora all’interno di un call center e fa chiamate seguendo le direttive del datore sul numero delle telefonate, sull’esito e sull’orario di lavoro ha diritto ad essere inquadrato dall’azienda come lavoratore subordinato con tanto di contributi Inps.

Comments are closed.