GIUSTIZIA. Class action, Cncu: “Basta con le proroghe”

Le Associazioni del Cncu (Consiglio Nazionale Consumatori e Utenti) hanno oggi reso nota la loro posizione sull’azione collettiva risarcitoria e chiesto una formale audizione ai presidenti di Camera e Senato per illustrare le ragioni della ferma opposizione al testo licenziato da Palazzo Madama. "Stop alle proroghe sulla class action: l’attuale articolo 140 bis del Codice del consumo deve entrare in vigore!". Così le Associazioni rifiutano il testo di recente approvato dal Senato che giudicano inapplicabile e dannoso per i consumatori, avulso dal Codice del consumo, e contrario alle indicazioni provenienti dall’Unione europea in merito alla prossima introduzione dell’azione collettiva risarcitoria transfrontaliera.

In vista del prossimo appuntamento elettorale, infine, le associazioni dei consumatori auspicano che ciascun candidato sostenga la definitiva entrata in vigore del testo sulla class action di cui all’articolo 140 bis del Codice del consumo.

Comments are closed.