GIUSTIZIA. Class action, Codacons: venerdì Tribunale Torino decide ammissibilità su Intesa SanPaolo

Venerdì 23 aprile la I sezione del Tribunale Civile di Torino sarà chiamata a pronunciarsi sull’ammissibilità dell’azione collettiva promossa dal Codacons contro Intesa SanPaolo. L’associazione chiede la restituzione di 2,8 miliardi di euro ai correntisti e considera "storico" l’appuntamento con la giustizia. Commenta infatti il presidente Carlo Rienzi: "Si tratta di un appuntamento storico che determinerà la speranza di una nuova forma di difesa o l’affossamento di una legge inutile".

La class action avviata dall’associazione, ricorda il Codacons, "nasce dalle recenti rilevazioni dell’Antitrust secondo le quali le banche avrebbero compensato l’eliminazione della Commissione di massimo scoperto introducendo nuove e più costose commissioni a carico degli utenti, anche 15 volte più care rispetto al massimo scoperto. Comportamento illegittimo che produce un danno economico ingente ai consumatori, come dimostrato anche dall’Autorità della concorrenza e del mercato. Di qui la class action notificata lo scorso 1 gennaio al Tribunale di Torino contro Intesa SanPaolo, con la quale si chiede la restituzione delle maggiori somme pagate dagli utenti (11,2 milioni sono in Italia clienti dell’istituto), per complessivi 2,8 miliardi di euro".

Comments are closed.