GIUSTIZIA. Class action, Dona (UNC): “Con questa legge non se ne vedranno”

"Non se ne vedranno di azioni collettive con questa legge". E’ quanto dichiara l’avv. Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori, riferendosi allo speciale sull’azione risarcitoria collettiva pubblicato oggi dal Sole24Ore, alla luce delle ultime novità approvate in Senato. Dona sottolinea il fatto che la riforma della class action "prevede, unico caso in Europa, che sia il singolo cittadino ad attivarsi contro l’impresa scorretta".

"E’ questa la vera novità – aggiunge il Segretario dell’UNC – e non la competenza limitata ad alcuni capoluoghi di Regione: la disinformazione comincia da qui, nascondendo ai cittadini la vera beffa nascosta dietro il lifting del Senato". "E’ folle pensare, infatti – conclude Dona – che il Sig. Mario Rossi (o John Smith, per dirla all’americana) che finora rinunciava ad agire per i pochi euro di un prodotto difettoso o di una bolletta gonfiata, troverà il coraggio di azionare la nuova class-action assumendosi il rischio di una pesante condanna alle spese!".

 

Comments are closed.