GIUSTIZIA. Confconsumatori: Giudice di Pace riconosce danno esistenziale per mancato servizio Adsl

Internet è fondamentale per lavorare e studiare, tanto che il Giudice di Pace di Pisa ha riconosciuto a un cittadino il danno esistenziale per la mancata erogazione del servizio Adsl. A darne notizia è Confconsumatori che rileva come la sentenza sia interessante proprio per l’apertura alle nuova problematiche legate all’uso della rete e collegate al riconoscimento del danno esistenziale.

Il caso in questione ha visto dunque l’utente subire la sospensione del collegamento Adsl da parte della compagnia telefonica, senza alcun avvertimento, a causa di una saturazione nell’impianto di derivazione: da qui l’impossibilità di accesso a Internet, che si è prolungata per otto mesi, con un ripristino avvenuto solo dopo deposito di un ricorso d’urgenza.

Spiega Confconsumatori: "Con la sentenza, oltre al riconoscimento del danno patrimoniale, liquidato così come previsto dalle Condizioni Generali di Abbonamento della compagnia telefonica in misura dei giorni in cui l’utente non ha potuto usufruire del collegamento ad internet, il Giudice ha riconosciuto anche una somma a titolo di danno esistenziale subito dall’utente, a causa della prolungata sospensione del servizio di accesso ad internet, strumento necessario per il compimento delle quotidiane attività di lavoro, studio, e relazioni sociali".

Comments are closed.