GIUSTIZIA. Confconsumatori: “il 24/12 scadono i termini di prescrizione per risarcimenti Parmalat”

Confconsumatori avverte che il prossimo 24 dicembre scadranno i termini di prescrizione per l’azione di risarcimento dei danni contro gli istituti di credito che hanno venduto titoli Parmalat. Tale evenienza si può verificare unicamente per coloro che non si siano costituiti parte civile nei processi penali di Milano e di Parma. La prescrizione fa venir meno la possibilità di intraprendere nel futuro qualsiasi iniziativa in sede civile nei confronti dei responsabili della vicenda, dal momento che, al 24/12/2008, saranno trascorsi cinque anni dalla data del proclamato default del Gruppo Parmalat.

Al fine di interrompere la prescrizione, i singoli risparmiatori interessati potranno inviare, prima della data suddetta, una raccomandata, con ricevuta di ritorno, a coloro verso i quali ci si riserva di promuovere un’azione giudiziaria. L’invio della raccomandata interromperà il termine di prescrizione, non comportando alcun impegno da parte del singolo alla effettiva promozione di un giudizio; avrà, infatti, la sola funzione di evitare l’incorrere in decadenze che vanificherebbero qualsiasi ulteriore iniziativa si decidesse di intraprendere in futuro.

 

Comments are closed.