GIUSTIZIA. Corte Cassazione: “Non è infrazione sostare in doppia fila con motore acceso”

Non commette alcuna infrazione l’automobilista che si ferma in doppia fila lasciando acceso il motore. Lo stabilisce la Cassazione (seconda sezione civile, sentenza n.18257), che ha respinto il ricorso del Comune di Terni contro una sentenza del giudice di pace, che aveva accolto l’opposizione di un cittadino a una multa che gli era stata notificata dalla polizia municipale. La Suprema Corte, confermando la decisione del giudice del merito, ha sottolineato che "in sentenza e’ stato ritenuto che si sia trattato di una semplice fermata e, conseguentemente, anche se implicitamente ma non per questo meno chiaramente, che non si poteva trattare di sosta, atteso che, a norma dell’art.157 cod.strad. per sosta si intende la sospensione della marcia del veicolo protratta nel tempo con possibilità di accertamento da parte del conducente".

Comments are closed.