GIUSTIZIA. Corte UE chiarisce la protezione di disegni e modelli nella causa Flos-Semeraro

La Corte di Giustizia dell’Unione Europea si è occupata di un caso italiano sulla protezione del diritto d’autore di prodotti messi in commercio e realizzati con disegni e modelli di pubblico dominio. Il caso in questione è il seguente: nel 2006, Flos ha citato in giudizio dinanzi al Tribunale di Milano la Semeraro, per aver importato dalla Cina e commercializzato in Italia delle lampade ("Fluida") che imitavano la lampada "Arco", creata nel 1962 e divenuta di pubblico dominio prima del 19 aprile 2001, la quale beneficiava della protezione del diritto d’autore sulle opere di design industriale.

Il decreto legislativo italiano, che ha attuato la direttiva europea 98/71 sul diritto d’autore e sulla protezione giuridica di disegni e modelli, ha introdotto una moratoria decennale durante la quale la protezione non opera nei soli confronti di coloro che, prima del 19 aprile 2001, hanno intrapreso la fabbricazione, l’offerta o la commercializzazione di prodotti realizzati in conformità con disegni o modelli che erano oppure erano divenuti di pubblico dominio. Il giudice italiano ha chiesto alla Corte se la normativa europea permetta ad uno Stato membro di escludere dalla protezione del diritto d’autore i disegni e modelli che siano o siano divenuti di pubblico dominio prima dell’entrata in vigore delle disposizioni legislative che hanno introdotto tale protezione nell’ordinamento giuridico interno.

La Corte considera che la moratoria decennale della protezione del diritto d’autore va al di là di quanto necessario per garantire gli interessi economici dei terzi di buona fede, poiché l’applicazione della tutela del diritto d’autore è rinviata per un periodo sostanziale di tempo. Un periodo più breve sarebbe altrettanto idoneo a permettere la cessazione progressiva dell’attività nei limiti dell’uso anteriore e a smaltire le scorte.

Per questo, la Corte dichiara che la direttiva 98/71 non ammette una normativa nazionale che escluda dalla protezione del diritto d’autore, vuoi per un periodo sostanziale di dieci anni, vuoi totalmente, i disegni e modelli che, pur possedendo tutti i requisiti per godere di tale protezione, siano divenuti di pubblico dominio anteriormente alla data di entrata in vigore di tale normativa, nei confronti di qualsiasi terzo che abbia fabbricato o commercializzato nel territorio nazionale prodotti realizzati secondo detti disegni e modelli, e ciò a prescindere dalla data di compimento di tali atti.

Comments are closed.