GIUSTIZIA. Corte europea dei diritti dell’uomo condanna Italia: processi troppo lenti

I processi in Italia sono troppo lunghi e per avere un risarcimento si può attendere fino a 4 anni. Dalla Corte europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo oggi arriva una condanna nei confronti del nostro Paese per i ritardi con cui vengono pagati gli indennizzi legati alla lentezza dei processi. La Corte ha adottato 475 sentenze che danno ragione ad altrettanti ricorsi presentati da soggetti che hanno dovuto attendere dai 9 mesi ai 4 anni per incassare il risarcimento che gli era stato riconosciuto, in base alla legge Pinto, per l’eccessiva lunghezza del processo.

La sentenza

Comments are closed.