GIUSTIZIA. Crollo a San Giuliano, condanna per 5 imputati. Cittadinanzattiva: “Sentenza storica”

Ieri la Corte d’Appello di Campobasso ha condannato cinque imputati coinvolti nel crollo della scuola Iovine di San Giuliano (Campobasso), avvenuto in occasione del terremoto del 30 ottobre 2002, nel quale morirono 27 alunni e la loro maestra. La condanna è arrivata nel processo d’appello, mentre in primo grado tutti gli imputati erano stati assolti, dalla sentenza emessa dal Tribunale di Larino nel luglio 2007. Solo per il costruttore dell’edificio, Giuseppe Uliano, è stata confermata l’assoluzione di primo grado.

"Oltre a vedere soddisfatte le richieste di giustizia delle famiglie delle vittime, la sentenza riconosce il diritto al risarcimento dei cittadini che si impegnano in prima persona attraverso la mobilitazione, denunce, campagne, per garantire la sicurezza nelle scuole e sul territorio". E’ stato questo il commento di Cittadinanzattiva che si è costituita parte civile nel procedimento.

Secondo Cittadinanzattiva questa rappresenta una sentenza storica, perché viene finalmente riconosciuto il ruolo svolto dai cittadini e dalle loro organizzazioni a tutela del territorio e della protezione civile.

 

Comments are closed.