GIUSTIZIA. Il punto sulle pronunce della Corte europea dei diritti dell’uomo

Il Presidente Berlusconi ha trasmesso al Parlamento la Relazione sullo stato di esecuzione delle pronunce della Corte europea dei diritti dell’uomo nei confronti dello Stato italiano per l’anno 2007. Il documento analizza ed illustra le attività svolte dallo Stato italiano per favorire un sistema nazionale di garanzie a tutela dei diritti dell’uomo rispettoso dei principi della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti umani e delle libertà fondamentali e pone, altresì, un accento particolare sull’impatto e sugli effetti determinati nel nostro ordinamento giuridico dalle sentenze n. 348 e n. 349 del 2007 della Corte Costituzionale, sul tema della compatibilità della giurisprudenza della Corte di Strasburgo con le disposizioni della nostra Carta Costituzionale e con il sistema giudiziario e politico del nostro Paese.

PDF: Il testo della Relazione

Comments are closed.