GIUSTIZIA. Lentezza dei processi, Telefono Arcobaleno: “Inaccettabile”

"Una giustizia tardiva è una giustizia negata". Con questa frase Giovanni Arena, Presidente di Telefono Arcobaleno, punta il dito contro la lentezza dei procedimenti giudiziari: "la cronica e ormai inaccettabile lentezza dei procedimenti giudiziari, infatti, rischia di vanificare il lavoro di enti che, come Telefono Arcobaleno, sono impegnati nella presa in carico e nel recupero dei bambini vittime di violenze sessuali".

Telefono Arcobaleno quotidianamente invita i cittadini vittime degli abusi più dolorosi ad avere fiducia nelle istituzioni, ma da dieci anni si confronta con una giustizia che arriva tardi, non fornisce risposte e non aiuta quindi le giovani vittime a distinguere definitivamente cosa è giusto da cosa è sbagliato. Oggi nel nostro Paese una reale riforma della giustizia non può essere neanche pensata se non si pone maggiore attenzione al tema dell’annosa lentezza di tutti i processi e procedimenti italiani. "E’ fondamentale – conclude il Presidente – che il servizio giustizia risponda più adeguatamente alle esigenze di una società moderna ma soprattutto faccia valere i diritti della parte più debole della società : i bambini, quelli che subiscono le ingiustizie più grandi, aiutiamoli a voltare pagina."

Comments are closed.