GIUSTIZIA. Marche, TAR respinge istanza cautelare contro nomina Ombudsman

Con un’ordinanza depositata il 16 dicembre scorso, il TAR Marche ha respinto la seconda istanza cautelare presentata dall’avvocato Samuele Animali avverso la nomina di Italo Tanoni a difensore civico regionale. Nell’istanza si chiedeva di sospendere in via d’urgenza l’efficacia del provvedimento con il quale, dopo una prima sospensiva, era stata rinnovata la nomina del difensore civico – ombudsman regionale. Secondo il TAR, "la motivazione resa in esecuzione dell’ordinanza cautelare pare coerente con i criteri previsti per la nomina anche in un’ottica comparativa, da cui traspaiono le esigenze, di per sé non illegittime, di individuare un soggetto con competenze ed esperienze plurisettoriali rivolte anche al settore dei rapporti sociali e delle relazioni umane e di garantire, nel contempo, anche il principio dell’avvicendamento di fronte a candidature parimenti idonee".

"Rimane altresì da definire la questione, che esula dal ricorso giurisdizionale, se sia opportuno e corretto che una figura di garanzia e di controllo venga scelta discrezionalmente dal Presidente del Consiglio regionale (su proposta di un Assessore) anziché essere eletta" spiega l’avv. Animali.

Comments are closed.