GIUSTIZIA. Notai, nuove procedure antiriciclaggio

Da oggi i notai potranno trasmettere al Consiglio Nazionale del Notariato in via informatica, con modalità idonee a garantirne l’anonimato, le segnalazioni delle operazioni sospette. Grazie, infatti, al Protocollo d’Intesa sottoscritto lo scorso 3 giugno con l’Unità di Informazione Finanziaria della Banca d’Italia, il Consiglio Nazionale del Notariato assume il ruolo e la responsabilità di autorità di interposizione in materia di antiriciclaggio. Oggetto della segnalazione sono le operazioni in relazioni alle quali si sa, si sospetta o si ha motivo di sospettare che siano in corso, o siano state compiute o tentate, operazioni di riciclaggio o di finanziamento del terrorismo.

Comments are closed.