GIUSTIZIA. Puglia, Aduc: nessuna nomina per il Difensore civico regionale. Appello alle Istituzioni

A piu’ di 29 anni dall’approvazione delle legge che istituisce la figura del Difensore Civico Regionale, i cittadini pugliesi ancora attendono che alla stessa venga data attuazione. La Giunta regionale, infatti, non ha mai proceduto ad alcuna nomina. "Un fatto oscuro ed inspiegabile" spiega l’Aduc che aggiunge: "Il difensore civico e’ quella figura istituzionale che fa da interlocutore e mediatore con la pubblica amministrazione: quando quest’ultima ignora o risponde male ai quesiti dei cittadini, il difensore civico chiede una risposta e l’amministratore e’ obbligato a fornirla. Una figura, il difensore civico regionale, che oggi assume una importanza ancora piu’ rilevante da quando i difensori civici comunali sono stati dismessi e, dalle questioni comunali a quelle regionali, il cittadino si trova senza supporto per la chiarezza e l’affermazione dei propri diritti".

"Ci appelliamo al presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, al presidente del Consiglio regionale, Onofrio Introna, ed a tutti quanti i consiglieri regionali affinche’ s’impegnino pubblicamente con i cittadini e nelle sedi competenti a provvedere nel piu’ breve tempo possibile alla nomina del difensore civico" conclude l’Associazione.

Comments are closed.