GIUSTIZIA. Riforma ordinamento giudiziario, impegno del Ministro per giungere alla legge

Il Ministro Clemente Mastella accetta le sollecitazioni del Csm per l’approvazione legislativa del progetto di riforma dell’ordinamento giudiziario. "Accolgo con attenzione – ha dichiarato oggi il Ministro della Giustizia – l’invito che mi giunge oggi dal Consiglio Superiore della Magistratura. Da parte mia non posso che ribadire l’impegno costante, e mai venuto meno, affinché la riforma dell’ordinamento giudiziario da me proposta venga approvata in tempo utile. Come Guardasigilli è mio specifico interesse politico e istituzionale che il provvedimento divenga legge".

Allo stesso tempo però il Guardasigilli respinge le accuse provenienti dall’Associazione Nazionale Magistrati, ritendendole ingiuste ed infondate: "Quanto ai rilievi – afferma il Ministro – che altri hanno rivolto sull’opportunità della scelta di avviare l’iter parlamentare del provvedimento in Senato, non accetto che mi si accusi di indifferenza: è stata una decisione attentamente ponderata, insieme al ministro per i Rapporti col Parlamento, considerando il calendario attuale dei lavori nelle due Camere". "A chi rivendica giustamente – conclude Mastella – l’indipendente esercizio delle proprie funzioni, che io ho sempre rispettato, ricordo che la politica ha una propria autonomia, che è l’essenza stessa dell’azione di governo".

Comments are closed.