GIUSTIZIA. Sciopero magistrati, Cittadinanzattiva: “Riportare al centro il cittadino”

Magistrati in mobilitazione contro i tagli previsti dalla manovra finanziaria. Sulla questione il Segretario Generale di Cittadinanzattiva, Teresa Petrangolini, ha dichiarato: "Apprezziamo la decisione della magistratura di indire per le prossime giornate di astensione dal lavoro la forma dello sciopero bianco, evitando così ulteriori disagi per i cittadini già alle prese con i tempi biblici della giustizia. Crediamo però che, soprattutto in un periodo come questo, la questione del taglio delle retribuzioni non possa essere centrale nel dibattito politico".

"Quello che lamentiamo – ha continuato Petrangolini – è che la continua polemica impedisca di fare emergere con la giusta visibilità le cose che non vanno. Chiediamo a Governo, rappresentanze della categorie e a tutti gli attori coinvolti di riflettere insieme sui rimedi possibili per un servizio che consideriamo il peggiore tra quelli pubblici".

"Dal nostro canto, avanziamo delle proposte proprio per permettere di ridare centralità al cittadino, che in tutto questo dibattito sembra non essere sufficientemente considerato. In primis, al fine di ridurre l’intasamento delle aule giudiziarie, e quindi il miglioramento dei tempi della giustizia, crediamo sia necessario dare il via alla depenalizzazione di una serie di reati minori, con basso impatto sociale; ridurre circoscrizioni e sedi giudiziarie, al fine dell’ottimizzazione delle risorse; prescrivere i procedimenti contro gli irreperibili. In secondo luogo, dare vita alla informatizzazione reale della giustizia. A tale proposito vale la pena sottolineare come anche i fondi derivanti dal sequestro dei beni ai corrotti, introdotto dopo una estenuante battaglia, siano stati invece destinati ad altro dal Governo. Infine – ha concluso il Segretario Generale di Cittadinanzattiva – rivedere il gratuito patrocinio, introducendo misure che facilitino la costituzione di parte civile dei soggetti collettivi, a tutela dei beni comuni".

Comments are closed.