GIUSTIZIA. Sei nuove cause italiane davanti alla CGCE: nel mirino anche tariffe forensi

Sono state introdotte davanti alla Corte di Giustizia delle Comunità Europee 6 nuove cause italiane tra le quali il ricorso per inadempimento presentato dalla Commissione nei confronti del nostro Paese sulla legislazione italiana in materia di tariffe professionali forensi. Essa prevede tariffe massime inderogabili per le attività degli avvocati. Secondo l’Esecutivo europeo, tale normativa viola le fondamentali disposizioni del trattato CE in materia di libertà di stabilimento (art. 43 CE) e libera prestazione dei servizi (art. 49 CE).

Comments are closed.