GOVERNO. CdM approva misure anticorruzione e schema ddl su filiera corta

Misure anticorruzione con la previsione del Piano nazionale anticorruzione e di un Osservatorio presso il Dipartimento della funzione pubblica; decreto legislativo sui servizi media audiovisivi; schema di ddl per la valorizzazione dei prodotti agricoli provenienti dalla filiera corta sono fra i provvedimenti dell’odierno Consiglio dei Ministri, che ha inoltre dichiarato lo stato di emergenza per lo sversamento di petrolio e materiale inquinante nel fiume Lambro.

Come annuncia il comunicato ufficiale del Governo, "il Consiglio ha approvato il disegno di legge il cui esame era iniziato nella scorsa seduta", con un pacchetto di norme "per rafforzare la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione".

"Contro la corruzione vengono varate iniziative a medio e lungo termine che rispondono alla domanda di trasparenza e controllo proveniente dai cittadini ed alla necessità di adeguare l’ordinamento giuridico agli standard internazionali, in funzione del mantenimento della credibilità del Paese. In primo luogo viene previsto il Piano nazionale anticorruzione, predisposto dal Dipartimento della funzione pubblica sulla base dei singoli Piani di azione, nei quali ciascuna amministrazione centrale indica: il grado di esposizione al rischio di corruzione dei propri uffici, le misure organizzative necessarie a fronteggiare tale rischio, le procedure di selezione, formazione e rotazione dei funzionari che operano in settori sensibili e le soluzioni, anche normative, per prevenire ed individuare tempestivamente gli illeciti". Viene istituito presso il Dipartimento della funzione pubblica l’Osservatorio sulla corruzione e gli altri illeciti nella pubblica amministrazione, con compiti di analisi e informazione. Sono previsti nuovi controlli sugli enti locali.

Inoltre, "per assicurare la legalità nella pubblica amministrazione, è previsto che nei casi di rimozione del Presidente della giunta regionale disposta ai sensi dell’articolo 126 della Costituzione, chi abbia ricoperto la carica di Presidente della Regione non possa essere candidato ad alcuna carica elettiva né ricoprire incarichi di governo o di amministrazione in enti pubblici nazionali o locali. Viene altresì ampliato il novero delle sentenze definitive di condanna ostative alla candidatura alle elezioni provinciali, comunali e circoscrizionali e alla assunzione di importanti cariche negli enti locali. Fortemente aggravate le sanzioni penali previste per i delitti dei pubblici ufficiali contro la pubblica amministrazione".

Su proposta del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Luca Zaia, è stato inoltre approvato uno schema di disegno di legge "per la valorizzazione dei prodotti agricoli provenienti da "filiera corta"; si tratta di una specifica modalità di distribuzione che prevede un rapporto diretto tra produttori e consumatori, singoli o organizzati: tale procedura riduce il numero degli intermediari commerciali consentendo, col superamento dei costi della distribuzione, un prezzo finale più basso. L’acquirente – informa il CdM – può accedervi tramite vendita diretta, mercatini, gruppi di acquisto, cooperative di consumo o commercio elettronico. La filiera corta permette al consumatore una migliore conoscenza delle qualità del prodotto e di chi lo produce, con garanzie di qualità, risparmio e salvaguardia dell’ambiente. Il disegno di legge verrà trasmesso alla Conferenza unificata per il parere".

Inoltre, su proposta del Ministro della giustizia, Angelino Alfano, è stato approvato uno schema di decreto legislativo "che dà attuazione alla delega conferita al Governo dalla legge n.69 del 2009 con l’obiettivo di prevedere disposizioni di dettaglio che consentano ai notai, coerentemente con quanto previsto dal Codice dell’amministrazione digitale, di redigere atti pubblici in formato elettronico, nonché di sottoscrivere i medesimi atti e le scritture private utilizzando la firma digitale. Il testo verrà trasmesso alle Commissioni parlamentari per il parere".

Comments are closed.