GOVERNO. CdM approva nuove misure per le banche. Tremonti: sarà stanziato “quanto necessario”

Il Consiglio dei Ministri si è riunito oggi e ha approvato nuove misure per la stabilità dei mercati. "Il Consiglio dei Ministri, appositamente convocato in via straordinaria ed in simultanea con gli altri Governi dell’EUROZONA – si legge nel comunicato ufficiale – ha approvato su proposta del Ministro dell’economia e delle finanze, Giulio Tremonti, un decreto-legge che, in attuazione delle misure concordate ieri nel Vertice di Parigi, dispone interventi per garantire la stabilità del sistema bancario. In sede di conversione da parte delle Camere il decreto verrà abbinato a quello analogo varato la scorsa settimana".

Il decreto legge varato dal Governo recante misure urgenti per garantire la stabilità del sistema creditizio "è perfettamente complementare al decreto dell’8 ottobre e in linea con quanto deciso in sede europea": è quanto ha detto il Ministro dell’Economia Giulio Tremonti nel corso della conferenza stampa che si è svolta per illustrare il dl. Tremonti ha aggiunto che, per quanto riguarda l’ammontare delle risorse previste, si metterà a disposizione "quanto sarà necessario". "Riteniamo – ha inoltre detto il Ministro – che questo sistema di strumenti ci consentirà di centrare la liquidità del sistema e la fiducia da parte dei risparmiatori". Il decreto di oggi, ha aggiunto Tremonti, garantisce "liquidità per le imprese, per l’economia reale, per i consumatori e per il sistema di vita del Paese".

Alla conferenza stampa era presente il Governatore della Banca d’Italia Mario Draghi che ha annunciato le misure di Bankitalia per rendere più liquido il mercato interbancario. "Ci aspettiamo – ha detto Draghi – che le quotazioni sull’Euribor scendano sotto il 5%". Per Draghi "diventerà più facile ottenere garanzie" per le banche e rifinanziamenti presso la Banca d’Italia.

Comments are closed.