GOVERNO. CdM: immigrazione, esteso stato di emergenza su tutto il territorio nazionale

Il Consiglio dei Ministri ha approvato, su proposta del Ministro dell’Interno, Roberto Maroni, l’estensione all’intero territorio nazionale della dichiarazione dello stato di emergenza per il persistente ed eccezionale afflusso di cittadini extracomunitari, al fine di potenziare le attività di contrasto e di gestione del fenomeno. Lo riferisce la nota di palazzo Chigi.

Tra gli altri provvedimenti approvati dal Consiglio dei Ministri oggi anche tre disegni di legge per la ratifica e l’esecuzione dei seguenti Atti internazionali:

  • Accordo fra Italia e Repubblica dominicana sulla promozione e protezione degli investimenti;
  • Accordo fra Italia e Nuova Zelanda che disciplina l’attività lavorativa da parte di familiari conviventi del personale diplomatico, consolare e tecnico-amministrativo;
  • Protocollo aggiuntivo alle Convenzioni di Ginevra del 12 agosto 1949, relativo all’adozione di un terzo emblema per i movimenti internazionali di soccorso sanitario;

Inoltre, su proposta del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Altero Matteoli il CdM ha approvato uno schema di regolamento che, in esecuzione dell’articolo 1, comma 989, della legge finanziaria 2007, aggiorna la normativa in materia di tasse e diritti marittimi, nell’ottica di riordinare e razionalizzare la disciplina mediante l’accorpamento di taluni tributi, la riduzione del numero delle tasse e diritti marittimi e la semplificazione delle relative procedure di riscossione. Sullo schema sarà acquisito il parere del Consiglio di Stato.

Comments are closed.