GOVERNO. CdM: primo via libera al federalismo fiscale e campagna antiviolenza nel calcio

Primo via libera del Consiglio dei Ministri al federalismo fiscale. Il Consiglio dei Ministri "ha ampiamente discusso ed approvato in via preliminare lo schema di disegno di legge-delega in materia di federalismo fiscale". È quanto comunica la nota ufficiale emanata dal Governo. Fra gli altri provvedimenti approvati oggi, oltre al ddl sulla prostituzione, ci sono un ddl in materia di adeguamento della normativa sugli stupefacenti ai regolamenti comunitari e l’avvio di una campagna di comunicazione contro la violenza nel calcio.

Su proposta dei ministri della giustizia Angelino Alfano, del Lavoro, Salute e Politiche sociali Maurizio Sacconi, e per le Politiche europee Andrea Ronchi, è stato approvato infatti un disegno di legge per il conferimento al Governo della delega ad adeguare la normativa esistente in materia di stupefacenti ai Regolamenti comunitari (273/2004 , 111/2005/, 1277/2005) che riguardano i cosiddetti precursori di droghe. La nozione comprende tutte quelle sostanze che pur non avendo un diretto effetto psicotropo sono indispensabili alla catena di produzione delle sostanze stupefacenti vere e proprie (solventi per vernici, profumi, prodotti per l’igiene): la normativa comunitaria prevede un sistema di autorizzazioni e controlli per ridurne e circoscriverne l’offerta, con il fine di interferire sul mercato mondiale della droga.

Il ministro dell’Interno Roberto Maroni ha annunciato al Consiglio dei Ministri di aver predisposto una campagna di comunicazione contro la violenza nel mondo del calcio. Ci saranno spot in onda sulla Rai, annunci antiviolenza sui siti dei quotidiani sportivi e proiezioni su maxischermo negli stadi. I giocatori di serie A e B indosseranno una maglia antiviolenza e, dal 20 settembre, uno spot per la sensibilizzazione delle tifoserie contro la violenza sarà proiettato per una settimana nei circuiti cinematografici.

Su proposta del Ministro degli affari esteri Franco Frattini, sono stati approvati due ddl per la ratifica e l’esecuzione della Convenzione sull’Istituto forestale europeo e del Protocollo relativo alla Convenzione dell’Aja del 1954 per la protezione dei beni culturali in caso di conflitto armato.

Comments are closed.