GOVERNO. CdM: risorse per aree sottoutilizzate e ddl su pari opportunità

Un decreto legislativo per destinare risorse aggiuntive allo sviluppo economico delle aree sottoutilizzate e il disegno di legge sulle pari opportunità nelle cariche elettive sono i principali provvedimenti adottati oggi dal Consiglio dei Ministri, che si è riunito in mattinata. Come informa la nota ufficiale di Palazzo Chigi, il CdM ha approvato in via definitiva "un decreto legislativo per l’attuazione della parte della legge sul federalismo fiscale che individua e destina risorse aggiuntive ed interventi speciali finalizzati alla promozione dello sviluppo economico e della coesione sociale e territoriale delle aree sottoutilizzate, in conformità all’articolo 119, quinto comma, della Costituzione. Il decreto disciplina un nuovo quadro di strumenti procedurali ed assetti organizzativi volti alla rimozione di squilibri economici e sociali, definendo regole di programmazione per l’attuazione di una politica di coesione, non risarcitoria ma propulsiva di sviluppo. Sarà il Fondo per lo sviluppo e la coesione (già Fondo per le aree sottoutilizzate) – spiega il CdM – a dare unità programmatica e finanziaria agli interventi nazionali aggiuntivi, rivolti al riequilibrio economico e sociale fra le diverse aree del Paese. Si tratterà di interventi e contributi speciali dello Stato, grandi progetti di carattere strategico, programmati in stretto raccordo con le Autonomie locali ed in coerenza con gli indirizzi dell’Unione europea".

Su proposta del ministro per le Pari Opportunità Mara Carfagna, è stato inoltre approvato un disegno di legge che "introduce nell’ordinamento disposizioni finalizzate ad assicurare le pari opportunità nelle procedure per l’elezione dei Consigli comunali e provinciali, a potenziare le pari opportunità nelle norme contenute negli statuti degli stessi ed a rendere effettiva la disposizione contenuta nell’articolo 57 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n.165, che assicura l’equilibrio di genere nella costituzione delle commissioni di concorso per l’accesso alle pubbliche amministrazioni".

Comments are closed.