GOVERNO. CdM: tutti i provvedimenti di oggi

Il disegno di legge che sospende i processi penali nei confronti delle alte cariche dello Stato. Due disegni di legge relativi al Rendiconto generale dell’Amministrazione dello Stato per il 2007 e all’assestamento del bilancio di previsione dello Stato per il 2008. Un decreto legge per il rilancio della pesca. Questi alcuni provvedimenti approvati oggi in Consiglio dei Ministri.

Il Consiglio dei Ministri ha approvato, su proposta del Ministro dell’economia e delle finanze, Giulio Tremonti, i disegni di legge relativi al Rendiconto generale dell’Amministrazione dello Stato per il 2007 ed all’assestamento del bilancio di previsione dello Stato per l’anno 2008. Il primo disegno di legge (Rendiconto 2007) prende atto dei risultati conseguiti nel decorso esercizio, nell’evoluzione dei conti pubblici. Il rendiconto generale dello Stato nelle sue componenti del conto finanziario e del conto del patrimonio è stato assoggettato a parificazione dalla Corte dei conti il 26 giugno 2008. Il saldo netto da finanziare in termini di competenza, al netto delle regolazioni contabili e debitorie, risulta positivo per 12.406 milioni di euro, derivante da entrate finali accertate per 478.559 milioni di euro e da spese finali impegnate per 466.153 milioni di euro. Il secondo disegno di legge riguarda l’assestamento del bilancio di previsione per il 2008, che riporta l’impostazione per missioni e programmi approvata con legge n. 245 del 2007 (legge di bilancio). L’assestamento 2008 risulta strutturato in dodici stati di previsione della spesa.

Il provvedimento recepisce l’adeguamento delle entrate finali ai più recenti andamenti dei gettiti dei singoli tributi e del quadro macro-economico aggiornato, considerato nel Documento di programmazione economico-finanziaria 2009-2013, recentemente approvato dal Governo (meno 2,9 miliardi al netto delle regolazioni contabili).

Dal loro canto, le spese evidenziano un adeguamento degli stanziamenti per 18 miliardi di euro, al netto delle regolazioni contabili e debitorie, dovuto essenzialmente a un incremento degli interessi per 5 miliardi di euro, a indifferibili occorrenze gestionali già scontate nel citato quadro tendenziale, nonché, in gran parte, ad esigenze connesse alla sistemazione contabile di alcune poste di bilancio non aventi incidenza sull’indebitamento netto e sul fabbisogno della P.A.

Il Consiglio ha approvato, su proposta del Ministro della giustizia, Angelino Alfano, un disegno di legge che sospende i processi penali nei confronti delle alte cariche dello Stato (il Presidente della Repubblica, i Presidenti del Senato e della Camera dei deputati, il Presidente del Consiglio dei Ministri). La sospensione opera anche per i fatti commessi anteriormente alla durata dell’incarico, è rinunciabile e non reiterabile, riguarda solo i processi e non anche le indagini preliminari, si applica ai reati extrafunzionali, non pregiudica gli effetti civili. Inoltre, in caso di sospensione del processo, il provvedimento prevede che sia sospeso anche il corso della prescrizione dei reati in esso contestati e che il giudice, qualora ne ricorrano i presupposti, possa acquisire le prove urgenti e non rinviabili.

Su proposta del Presidente del Consiglio è stato approvato un decreto-legge che dispone la proroga di alcuni termini previsti da disposizioni legislative al fine di consentire la definitiva attuazione degli adempimenti connessi. Sono prorogati fino al 31 dicembre 2008 i termini per lo svolgimento delle attività di consulenza in materia di investimenti da parte di consulenti finanziari non iscritti all’albo tenuto da un organismo apposito; il reclutamento di magistrati e procuratori dello Stato; il divieto di ricorrere agli arbitrati; il completamento della procedura per il riconoscimento del diritto agli incentivi per i termovalorizzatori autorizzati e non ancora in esercizio; la scadenza dei contratti per la gestione degli impianti di accumulo e la distribuzione dell’acqua; la revisione dei consorzi di bonifica e di miglioramento fondiario da parte delle Regioni; il riordino delle partecipazioni societarie dell’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo di impresa s.p.a., l’assunzione straordinaria di ricercatori.

Sono inoltre prorogati: al 30 settembre 2008 la riorganizzazione delle comunità montane da parte delle regioni; al 30 giugno 2009 il termine per completare l’adeguamento alla normativa di prevenzione dagli incendi da parte di strutture ricettive turistico-alberghiere con oltre 25 posti letto; al 28 febbraio 2009 l’emanazione del decreto che disciplinerà la rete nazionale di banche per la conservazione dei cordoni ombelicali; al 31 dicembre 2009 e al 30 novembre 2008 i termini per il reclutamento del personale docente di prima e di seconda fascia nelle Università; al 30 giugno 2009 l’istituzione degli uffici periferici dello Stato nelle nuove province.

Su proposta del Ministro per le politiche europee, Andrea Ronchi, è stato approvato uno schema di disegno di legge per l’adempimento degli obblighi che derivano dall’appartenenza dell’Italia all’Unione europea (legge comunitaria per il 2008), che come ogni anno elenca le direttive a cui dare recepimento e fissa i criteri generali della delega legislativa da parte dei Ministri competenti per materia. Il disegno di legge verrà trasmesso alla Conferenza Stato-Regioni per il parere.

È stato inoltre approvato uno schema di decreto legislativo che modifica ed integra il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture proseguendone la graduale revisione, consentita da apposita delega del Parlamento, in un’ottica generale che tiene conto delle basilari esigenze di apertura al mercato e promozione effettiva di condizioni sostanziali di leale e corretta concorrenza fra operatori economici; sul provvedimento verranno acquisiti i pareri prescritti.

Su proposta del Ministro degli affari esteri, Franco Frattini, il CdM ha approvato un disegno di legge per la ratifica e l’esecuzione della Convenzione fra l’Italia e l’Islanda per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e sul patrimonio e prevenire le evasioni fiscali, già presentato in Parlamento nella scorsa legislatura e non approvato a causa dello scioglimento anticipato delle Camere.

Su proposta del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, Mariastella Gelmini è stato approvato un regolamento che, sulla base di quanto richiesto dalla legge finanziaria dello scorso anno, razionalizza le procedure concorsuali per l’accesso alla qualifica di dirigente scolastico superando taluni aspetti critici presenti nella disciplina attualmente in vigore.

Su proposta del Ministro delle politiche agricole e forestali, Luca Zaia, il CdM ha approvato un decreto-legge per il rilancio del settore della pesca, teso a limitare gli effetti negativi dell’aumento del prezzo dei carburanti, ad assicurare la continuità economica delle imprese del settore, a garantire la stabilità dell’occupazione per i marittimi imbarcati, fin’ora privi di un sistema di ammortizzatori sociali, a favorire la tutela delle risorse biologiche del mare. Il decreto prevede anche misure di razionalizzazione che si concretizzano in una riduzione dei costi gestionali di svariati Enti che operano nel settore agricolo.

Il Consiglio ha poi deciso di prorogare due stati d’emergenza già dichiarati nelle province di Bari e di Brindisi per eventi alluvionali, nonché nella regione Umbria per problemi di approvvigionamento idrico.

Il Consiglio ha deliberato la nomina di Emma Marcegaglia a componente del CNEL quale rappresentante della categoria "rappresentanti di impresa"- settore industria e l’avvio della procedura per la nomina di Matteo marzotto a Presidente dell’ENIT- Agenzia nazionale del turismo.

Comments are closed.